Groovebox.info» Umorismo» Il dolore urla vergine
Les catégories

Il dolore urla vergine

Lisa Lipps ha delle tette lucenti

Questo sangue è ancora caldo E non ho particolari meriti Da mostrarti o fingerti addosso Per essere migliore Di quello che potresti immaginare Andandomi a cercare per strada o per mare Quante delusioni ti devo contare in tasca Perché tu possa capire Quando davvero è il momento di andare E poi sono partita anch'io all'alba Di un giorno che credevi nostro ed era solo mio Come quando ventre proteso al mondo Sono nate le mie figlie e non ho avuto merito Se non proprio nel sangue Dolce al sapore e questo link al tatto Che mi tradirà in giro per il mondo. Dopo di te nuove voglie esplose, strade odorose e vento a favore, dopo di te. Sei il niente nel nulla super eroe senza macchia e mantello volteggi sulle nostre vite e ne fai un bordello. Quasi una cantilena, una moderna torch song. E questo stesso dono ti è stato dato e tolto forse per lo il dolore urla vergine motivo che ancora ignoriamo ma tu se puoi perdona lo spavaldo, il guerriero indomito con la sua bottiglia d'acqua senza senno, il politico buffone, l'inclemenza di ogni Corte. Consumiamo le scarpe lungo il cammino ma le gambe si rafforzano. Più su questa pagina Mi tocco la pelle, sento le ossa attraverso la carne, mi riconosco sempre meno ma immagino la corsa del sangue lento a volte veloce.

sex roulette24 con

Con questo dolore E devo dormire con questo dolore, farci figlifingere che non ci sia. Una città… Una città che balla al ritmo degli spari ora vicini a volte lontani, una città che scansa i corpi a terra, gira la faccia per stanchezza più che per indifferenza. Un fiore Come seme nella terra ho aspettato che passasse il tempo e con il tempo la pioggia il sole caldo la nebbia avvolgente la rugiada mattutina il vento leggero come fosse respiro e da lontano il canto degli uccelli ed il motore dell'uomo da lontano e la grandine quasi rabbia divina ed il passo lieve di un animale veloce pur di germogliare guardare e vedere prima di essere vedi di più. Un po'fuggiamo tanto dopo aver peccato c'è il pentimento senza nemmeno troppo strazio, ogni tanto qualche catastrofe ci ricorda: Hai la mia parola ma sono muto, hai le mie scarpe ma sono scalzo, hai il mio corpo ma sono e resto nudo. Tre croci ma sono mille i passi leggeri che mi fanno compagnia nella notte, sono i miei pensieri che raccattano i tuoi tra le parole dette e quelle rimaste sospese, recise dal tempo tuo breve tra la gioia e il dolore del vivere.

resto stop pompino

Oddio!!!, urlo. E adesso mi annuncia delle storie senza età E tu sei il Cielo ornato d'un ciuffo di foglie, sei il mio principe: la vergine Terra sacra si è abbellita​.

Photos connexes
milf testa rossa scopa giovane

Armonia visione procace dominatrice scopa birdman

hj amorevole ragazza piacevole enorme cazzo

Sexy bhabhi cazzo

gina devine leccata di culo

Film completo francese film porno completo

sborrate nude gratis

Foto di naija nuda

milf testa orale sborra

I giovani amici decidono di scopare

gruppo di troie spogliate nel sesso pubblico

Soldi che hanno bisogno di un atleta dritto che succhia due cazzi